homeassociazionecontattinewsletter
Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
 
Associazione
Il 25 gennaio 2009 dalla fusione della ASD Pontedera Atletica e GP La Galla Pisa è nato il gruppo A.S.D. LA GALLA PONTEDERA ATLETICA, avente come finalita' lo sviluppo e la diffusione della pratica sportiva di atletica, podismo ed altre attivita' motorie, intese come mezzo di formazione psico-fisica e morale dei soci.

Il gruppo ha conquistato innumerevoli titoli nazionali [...]
Archivio classifiche
»
Archivio gare
»
Ultimi aggiornamenti

Remo Arrighi ha aggiunto nuove foto - CAMPIONATI TOSCANI DI CORSA IN MONTAGNA INDIVIDUALE E DI SOCIETA' - SETTORE GIOVANILE
Remo Arrighi ha aggiunto nuove foto - 1^PROVA TRIATHLON CADETTI/E e gare di contorno
Remo Arrighi ha aggiunto nuove foto - CDS FASE INTERPROVINCIALE CADETTI/E-1^FASE 2^GIORNATA


  • Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Premiazione Società
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Premiazione Ragazze
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Premiazione Esordienti A maschili
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Premiazione Esordienti A femminili
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Premiazione Esordienti A femminili
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Premiazione Esordienti B maschili
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Meriam
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Lorenzo
     
  • Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Alessandro
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Francesco
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Federico
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Nizar
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Marco
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Davide
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Giorgio e Nader
     
    Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
    Eva
     

Archivio gare

sabato 30 settembre 2017
"INSAZIABILI" i Cadetti

Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
Dopo l’ottimo risultato di squadra della scorsa settimana ottenuto ai Campionati di Società, i nostri Cadetti, non ancora “sazi” e con la voglia di stupire ancora e di migliorarsi ulteriormente, portano “a casa” ben 28 primati personali suddivisi nelle due giornate dei Campionati Individuali, svoltisi a Livorno sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre, organizzati dall’Atletica Livorno, presso il Campo Scuola “Renato Martelli” di Livorno. Risultati che confermano l’impegno di questi ragazzi e che il proseguo degli allenamenti durante il periodo estivo ha portato “buoni frutti”.

Si sono presentati a tale appuntamento, quasi al gran completo. Una delle assenze di rilievo, purtroppo, è stata quella di Carolina Boddi, che ha dovuto rinunciare alla manifestazione a causa di un’influenza, che l’ha colpita ad una settimana dai Campionati Italiani, e che non le ha permesso di partecipare per difendere i Titoli Toscani conquistati lo scorso anno, ma tutti ci auguriamo che possa riprendersi al meglio per il fine settimana.

La prima Giornata si apre con il salto in alto, dove Emanuele Vezzi fa percorso netto fino alla quota di 1.45m, ma non riuscendo a trovare la giusta rincorsa è costretto ad arrendersi all’asticella alla misura successiva, ottenendo così la 15^ piazza. Nello stesso momento nella zona lanci si è svolto il lancio del martello, dove erano presenti Tommaso Perini e Gabriele Consoloni, ma purtroppo entrambi non sono riusciti ad esprimersi al meglio, lanciando l’attrezzo a 19.02m e 16.55m, piazzandosi all’11° ed al 13°posto. La prima gara sull’anello rosso è quella dei 300hs, dove l’unico rappresentante era Marco Arrighi, che dopo il dolore al tallone della settimana precedente, ha voluto essere presente, anche se ha dovuto cambiare le gare previste per tutelarsi: la scelta è stata azzeccata, in quanto con una gara molto buona, dove ha ceduto leggermente solo nella parte finale, va a prendersi, con il 4° posto e con il nuovo primato personale di 43”5, la prima medaglia della giornata. Nella gara di “velocità pura” degli 80m, ad avere la meglio è Luca Fabbri, che con il tempo di 10”4 conquista la 26^ posizione. Nella stessa serie Emanuele ottiene 10”6 classificandosi al 31° posto, che condividerà con Matteo D’Addesa, in quanto ottiene il medesimo crono, anche se per lui sarà il nuovo primato personale. Miglioramento anche per Giovanni Vezzi che con 10”8 si piazza in 34^ posizione, 43^ per Tommaso Perini con 11”2. Negli 80m femminili personale per entrambe le nostre atlete, Matilde Colombini si aggiudica la 41^ piazza in 12”1 e Melania Filidei la 54^ in 12”5. Altra medaglia, questa volta d’argento, arriva poco dopo, con la misura di 13.69m dal getto del peso con Lorenzo Rivela, che dopo il lancio iniziale sotto i suoi standard, effettua una serie di lanci tutta in crescita, nella quale riconferma il minimo per la partecipazione ai Campionati Italiani. Altra gara con le barriere è quella dei 1200 siepi, dove Augusto Casella riesce a strappare, in extremis, il pass per i Campionati Italiani, conquistando il 2° gradino del podio, grazie alla tenacia che lo ha portato al traguardo con il nuovo primato personale di 3’30”4. Ha gestito la gara al meglio, questo lo dimostra anche il fatto che ha reagito, tenendo alto il ritmo della gara nel momento giusto in cui questo stava rallentando, azione poi risultata determinante per ottenere quel minimo a cui tanto ambiva e teneva. Dopo la buona prova della settimana precedente, “giornata no” per il compagno di squadra Matteo Giuseppe Lemmi, che purtroppo gli capita proprio nell’occasione sbagliata e più importante e questo lo porta a correre una gara anomala, nella quale lo porta negli ultimi 300m a “spengersi”, andando ad “alzare” il tempo finale e chiudendo in 3’41”5 al 5° posto complessivo, risultato che non lo soddisfa per niente in quanto non è quello che si aspettava, ma siamo tutti sicuri che il prossimo anno con il passaggio alla riviera e l’aumento della distanza potrà riscattarsi e dire la sua. Nella medesima gara al femminile, bene Azzurra Mauti, che questa volta, al contrario della settimana scorsa, parte decisa e lotta senza mai arrendersi fino all’ultimo metro, passando molto meglio gli ostacoli, ed andando a chiudere al 3° posto, vicina al proprio limite, in 4’24”8. Subito dopo, sempre per il mezzofondo, hanno preso il via i 1000m, rima quelli maschili, dove i nostri erano tutti nella prima serie. Partenza veloce per Luca Vallefuoco, che poi prosegue e gestisce al meglio il ritmo e con il suo classico sprint finale, va “a demolire” il proprio personale di ben 19”, portandolo a 3’15”4, chiudendo al 27° posto complessivo. Buona prestazione per Giovanni Vezzi, che in partenza viene ostacolato e rimane dietro perdendo così “il suo treno”, ma va comunque a concludere vicino al proprio best in 3’23”. Personale ed abbattimento del “muro” dei 4’ per Gabriele Consoloni, che anche lui parte forte, per poi proseguire alla propria andatura e chiudendo 31° in 3’59”9. Seguono i 1000m femminili con Azzurra Picchi, che conquista il 5° posto in 3’22”8, non lontano dal proprio limite. Matilde porta a termine la sua gara, arrivando 18^ in classifica generale, in 3’41”5, ad un solo secondo dal proprio personale, dopo aver impostato una bella gara, durante la quale si è resa anche protagonista, andando anche in testa a dare il ritmo. La prima giornata si è conclusa, al meglio, sulla pedana del salto triplo, dove tutti i nostri tre “portacolori” fanno il primato personale, aggiudicandosi così gli ulteriori tre salti di finale. A saltare più lontano, ottenendo la 2^ piazza finale, grazie all’ultimo salto, con l’aiuto della “clap” dei compagni e del pubblico presente, è Lorenzo che fa un gran salto a 12.25m, non molto lontano dal minimo per gli Italiani, al 6° posto si migliora di 5cm Luca Fabbri con 10.83m e all’8° si colloca Matteo, staccando per la prima volta dalla pedana dei 9m, dove va ad ottenere 10.63m, misura che gli aveva consentito l’accesso alla finale.

Il mattino seguente, i nostri ragazzi si ripresentano nuovamente in pista carichi per” dire la loro”.
Le gare ripartono dai 100hs, con il solo Matteo presente nella prima batteria, che si migliora con il tempo di 16”3 ma lascandogli un po’ di “amaro in bocca”, visto che la serie è stata corsa con una fila di ostacoli più bassa, cosa che non ha certo agevolato, e non è stato deciso di ripeterla. In contemporanea agli ostacoli ha avuto inizio anche la prima serie del salto in lungo, nella quale erano impegnati tre dei nostri atleti, e tutti si sono migliorati: Luca Vallefuoco con la misura di 4.52m, Giovanni con 4.06m e Gabriele con 3.31m, ottenendo rispettivamente la 31^, 40^ e 42^ posizione complessiva. A causa di problemi con il cronometraggio le serie dei 300m sono andate a ritardare, andando così “ad accavallarsi” con la seconda serie del salto in lungo, dove diversi atleti erano presenti, e non permettendo loro in questo modo di potersi poi esprimere al meglio a causa dell’acido lattico nelle gambe. Ottimi i risultati sono arrivati dai 300m, nei quali ad avere la meglio, facendo registrare il nuovo personale, è Marco in 40”8, piazzandosi al 12° posto. Bella progressione e gran tempo di conseguenza per John Barbieri, che si classifica in 15^ piazza, coprendo la distanza in 41”6 al suo esordio su essa, e considerando che a causa di uno “strappetto” aveva dovuto rinunciare alle gare del giorno precedente, questo tempo fa ben sperare in una bella crescita. Miglioramento anche per Lorenzo, che si divide fra corse, salti e lanci, che chiude al 17° posto in 41”8. Poco dietro, al 19° Luca Fabbri in 42”2, al 22° ed al 23° Emanuele e Luca Vallefuoco, rispettivamente in 43”1 ed in 43”5, buon tempo per quest’ultimo, visto che si trattava della “sua prima volta”. Butta giù un altro secondo, dopo la settimana precedente, Tommaso, terminando 26° con 44”5. Nello stesso momento ha preso “il via” la seconda serie del salto in lungo, dove solo Luca Fabbri è riuscito a saltare prima dei 300m, e migliorandosi con 5.13m, classificandosi al 16° posto, dimostrando ancora una grande crescita. Marco e John si portano in pedana, dopo i 300m, stanchi e senza nemmeno poter effettuare i salti di prova, nonostante ciò fanno del loro meglio, ma non riescono, giustamente, ad esprimersi al top delle loro possibilità, tuttavia il primo chiude 11° con 5.30m, non ottenendo per poco la finale, ed il secondo 18° con 5.10m, a 9cm dal proprio personale. Sulla pedana del getto del peso Matilde e Melania lanciano rispettivamente 5.95m e 5.02m ottenendo la 15^ e 16^ piazza. Dopo il peso entrambe hanno preso parte, per la prima volta, ai 300m, dove Matilde, con una bella la prestazione va a vincere la propria serie in 49”5, ed aggiudicandosi la 20^ posizione complessiva, mentre Melania chiude la sua esperienza con un buon 52”5, che gli vale la 27^. Dopo i 300m si passa alle gare di resistenza, prima con 2000m di corsa e successivamente con la marcia. I 2000m hanno avuto inizio con la gara femminile, nella quale Azzurra Picchi è andata ad aggiudicarsi il 6° posto in 7’31”4, calando nei giri centrali, nel momento in cui è rimasta da sola, ma recuperando qualcosa con un buon giro finale, segno che senza il “calo” centrale il riscontro cronometrico poteva essere migliore. Nella stessa gara era presente anche l’amica Azzurra Mauti, che dalla buona prova delle siepi del giorno precedente, ne era però uscita con un dolore alla seconda gamba, fastidio che si è poi acutizzato durante la gara, ma “stringendo i denti” ha voluto comunque portare in fondo anche se questo non le ha permesso di dare il massimo, terminando in 9^ posizione. Nei 2000m maschili non è partito Augusto, in quanto, dopo aver ottenuto il “lascia passare” il giorno precedente, ha preferito rinunciare alla gara per non affaticarsi eccessivamente e puntare sugli Italiani della settimana successiva, ma si è presentato al nastro di partenza il solo Matteo Giuseppe, pronto a riscattare la prestazione del giorno precedente, infatti va a concludere, in volata al 6° posto in 6’24”, dopo aver gestito una buona gara a ritmo costante, calando nel quarto giro, ma per poi riaumentare immediatamente in quello successivo. Tempo, vicino al proprio limite, e gara che dimostra la buona preparazione e dà ancora più rammarico al risultato del giorno precedente, ma lo sport fa anche questi “brutti scherzi”. A chiudere le gare in pista sono i 3km di marcia, dove Aurora Cerretini conferma la 4^ posizione della settimana precedente, anche se ottenuta in maniera del tutto differente, infatti questa volta, riscattandosi dalla sfortuna del fortuito “incidente” di gara, la gestisce al meglio, e grazie anche ad una buona impostazione tecnica, demolisce il suo “vecchio” limite, fatto solamente una settimana fa, di altri 26”, portandolo a 16’35”6, dimostrando ancora molto margine di miglioramento. Chiusura delle due giornate con il botto, infatti dopo due argenti, Lorenzo va ad aggiudicarsi la medaglia d’oro nel lancio del disco, e il titolo di Campione Regionale, grazie all’ultimo lancio di finale, dimostrazione che in gara la testa vale fino all’ultimo, con il nuovo personale di 33.08m e passando così il muro dei 30m. Nella stessa gara personale anche per Matteo che con 24.01m ottiene la 10^ piazza a poco dalla finale, e la 25^ per Gabriele con 13.62m.


Queste due intense giornate di gare vanno a concludere, un bel percorso, durato con alcuni di loro, anche anni, che ha portato ad ottenere buoni risultati, che non devono essere considerati assolutamente un punto di arrivo, ma sono della fondamenta, su cui adesso ci sarà da costruire sopra, per i 2002 che passeranno alla categoria Allievi e che inizieranno ad intraprendere un percorso di specializzazione, ma sicuramente capaci di poter spaziare al massimo sulle varie gare, in quanto si portano dietro un bel bagaglio di esperienze fatto in tante discipline, e per i 2003, che proseguiranno nel secondo anno di categoria con ancora tanti margini di miglioramento, quindi non va che un grande in bocca a lupo per questi ragazzi per il loro futuro sportivo con la speranza che li porti tante soddisfazioni, ma soprattutto, in primis, tanto tanto divertimento!




Le foto di Remo Arrighi

Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
Lorenzo e Luca F alla premiazione del Triplo
 
Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
Lorenzo alla premiazione del Peso
 
Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
Luca F ed Emanuele nei 300m
 
Associazione Sportiva Dilettantistica La Galla
Aurora
   
« indietro